attacco ransomware 800x534 1

Cos’è il Virus Ransomware e Come Difendersi

Attacco Ransomware: di cosa si tratta?

Spesso si sente parlare di pericolosi attacchi informatici i quali avvengono tramite un tipo di malware, o virus informatico, chiamato Ransomware. L’obiettivo è quello di limitare in maniera totale l’accesso al sistema che è stato infettato, richiedendo un vero e proprio riscatto per eliminare la limitazione imposta.

Chi pianifica un attacco informatico del genere, è indirizzato a ottenere denaro minacciando il proprietario del sistema infettato di tenere in sequestro tutti i suoi file e dati. Solitamente si tratta di richiedere cifre molto elevate di denaro, convertite però in bitcoin, la valuta dell’internet.

Vi sono moltissimi modi per cui può verificarsi un attacco ransomware: attraverso trojan; tramite annunci pubblicitari invadenti (soprattutto quelli pornografici); le email di phishing, consistenti nell’avviso di false fatture, bollette o spedizioni da pagare; la navigazione su siti non sicuri o compromessi. Ormai non si è più al sicuro sul web ed è necessario attuare alcune misure di prevenzione e attenzione.

Cos’è il Ransomware Lockbit ?

Il Lockbit è un tipo di ransomware, tra i malware a riscatto più noti. I criminali del web lo utilizzano per minacciare gli utenti e intimarli a pagare una grossa somma per decrittare i file sequestrati. Spesso si riceve un messaggio in cui vengono elencate tutte le indicazioni precise da seguire per fornire il riscatto all’hacker, completo di intimidazioni in cui viene esplicato cosa succederebbe se non si volessero seguire le regole imposte.

Con lockbit, al messaggio di riscatto è solitamente attribuito il nominativo Restore-My-Files.txt, ed è scritto in una pagina di blocknotes del computer o dell’apparecchio informatico.

Come fare per proteggerci da un attacco ransomware?

Backup, backup e backup!

Come evitare di subire un attacco ransomware Lockbit

La prevenzione, in questi casi, è tutto. Intanto risulta molto utile iniziare a rendere sicuro il proprio computer attraverso operazioni manuali. Spieghiamoci meglio: evitare assolutamente di aprire email spam o di dubbia provenienza, cercare di navigare su siti definiti sicuri dal proprio operatore e ovviare a download di applicazioni o file illegali.

Sono piccole e semplici mosse che permettono di rendere più sicuri tutti i tuoi file personali, allontanando i malintenzionati che vivono sul web.

Un’altra alternativa decisamente più efficace, consiste nel mettere in estrema sicurezza i propri dati intimi grazie all’aiuto di web agency specializzate. Parliamo, dunque, di Alma Technology, una web agency che offre soluzioni di sicurezza per i sistemi informatici.

 

Lascia il tuo commento